Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione. Ti invitiamo a leggere la Cookie Policy

LA POLITICA CHE ASCOLTA
Per realizzare quello che i cittadini vogliono

    

 IL MIO BLOG PER UNA CORRETTA INFORMAZIONE

News dell'attività comunale 

dilena angelo

Articoli filtrati per data: Marzo 2019

Il Comune di Pulsano spenderà i soldi destinati dal Ministero dell'Interno per l’anno 2019 alla realizzazione di investimenti per la messa in sicurezza di Palazzo Giannone, struttura storica di Pulsano, su proposta dell’assessore ai lavori pubblici Alessandra D’Alfonso.
Ne parla il consigliere Angelo Di Lena.
“La ristrutturazione di Palazzo Giannone è sicuramente un traguardo importante per Pulsano, ma non meno lo sono anche le scuole, le strade, gli edifici pubblici, oltre al patrimonio comunale.
I soldi destinati dal Ministero alla realizzazione di investimenti per la messa in sicurezza di scuole, strade, edifici pubblici e patrimonio comunale, per me andavano come priorità investiti sulle strade ridotte ad un colabrodo e sulle scuole per le quali ci sono tante cose da fare o comunque ripartiti in considerazione di una serie di priorità.
A mio avviso prima di deliberare questo intervento che interesserà la struttura al piano superiore del Palazzo Giannone bisognava nominare un responsabile del procedimento per capire se effettivamente c’era la possibilità di predisporre un intervento per i lavori di messa in sicurezza e di completamento del secondo piano del palazzo, soprattutto dopo aver speso già quasi 1 milione di euro in questi anni.
Il rischio è non solo che questi soldi non saranno sufficienti, ma di più che non ci siano i presupposti per il loro investimento”.

Pubblicato in Il mio Blog

“Per me è una questione di libertà imprenditoriale e non va imposta in nessun modo.
Non c’è dubbio che in alcuni casi può fare da volano per una ripresa dei consumi e dell’occupazione, ma per altri imprenditori commerciali può al contrario essere deleteria ed inoppurtuna.
La grande distribuzione indubbiamente è la più avvantaggiata.
È importante secondo me che sia salvaguardata la libertà dell’imprenditore di poter scegliere le aperture a seconda della sua strategia commerciale e del target della sua clientela.
Dire che così i negozi debbano restare aperti 365 giorni all’anno, 24 ore su 24, sarebbe una forzatura, così come impedirlo. Bisogna migliorare il servizio nei confronti del cittadino-consumatore e favorire lo sviluppo della economia.
E le aperture domenicali rappresentano un’opportunità sicuramente per alcuni forse non per tutti: commercianti, clienti, lavoratori. Che i piccoli negozi siano in difficoltà nel rapporto con i centri commerciali non v’è dubbio, ma occorre anche pensare che difficilmente il consumatore "tradisce" il suo negozio di riferimento ed è ormai evidente come molte famiglie, per alcune categorie di acquisti, come scegliere dei mobili, comprare un’auto o anche solo fare la spesa settimanale, trovano comodo e utile fare tutti assieme alla domenica questi acquisti.
Sul piano del lavoro mi rendo conto dei problemi dei dipendenti costretti a lavorare durante le festività religiose e civili, ma occorre pensare che anche la società sta cambiando in modo dinamico per la crisi economica alla ricerca di formule per risollevare l’economia e... portare un pò di soldi in più a casa non guasta di questi tempi”.

Pubblicato in Il mio Blog

Ill.mo Presidente
Dr. Michele Emiliano

Ill.mi Componenti della 3^Commissione regionale Assistenza Sanitaria, Servizi Sociali

Ill.mo Dott
Avv. Stefano Rossi

Ill.ma Dr.ssa Ronzino

Ill.mo Ing.Paolo Moschettini

Ill.mo Dott
Michele Conversano

Preg.mo dott.
Vito Giovannetti

OGGETTO: RICHIESTA IN MERITO A RISPARMIO ENERGETICO TERMICO NEL POLIAMBULATORIO DI COMPETENZA DEL DISTRETTO SOCIO SANITARIO N. 6 DI PULSANO ( TA ) .

Formulo la presente in qualità di consigliere comunale Presidente della 4^Commissione consiliare “Servizi Sociali e Pubblica Istruzione “di Pulsano nonchè in qualità di rappresentante delle istituzioni e delle istanze dei cittadini del mio e di altri territori, quale componente dell’Unione dei Comuni delle Terre del mare e del Sole, per segnalare gravissimi sprechi a danno della comunità che si stanno riscontrando da tempo presso la struttura complessa del Poliambulatorio di via Benedetto Calati a Pulsano ( Ta ) .

Premesso che

A seguito di numerose segnalazioni di cittadini in data 19.03.2019 ho fatto personalmente un sopralluogo e mi sono reso conto che i riscaldamenti del Poliambulatorio di Pulsano ( Ta ) sono sempre accesi con temperature molto elevate .

Tutto ciò premesso chiedo agli uffici preposti :

•di installare le valvole termostatiche sui termosifoni con lo scopo di prevenire sprechi a carico dei cittadini contribuenti.

•Se è di competenza diretta della ASL o vi è una gara per l’affidamento della gestione dell’impianto termico desidererei avere copia del capitolato d’appalto .

In attesa di risposta alla presente,Porgo Cordiali saluti

Angelo Di Lena
Consigliere comunale

Pubblicato in Il mio Blog

Via Monti era una di quelle strade ai margini della periferia del Comune di Taranto, dimenticate come spesso succede quando non sei al centro del mondo.
Di via Monti si è interessato in questi anni e, maggiormente nella scorsa legislatura il consigliere Angelo Di Lena con numerose Pec inviate al comune di Taranto, denunciando i problemi di questi cittadini ed, in particolare, la carenza di servizi. E la situazione, dopo reiterate richieste, sta andando finalmente avanti verso una soluzione come ha dichiarato il Consigliere Angelo Di Lena:
“Ho ricevuto nella giornata di Lunedì 04 Marzo 2019 da un responsabile del Comune di Taranto una pec con il verbale relativo alla seduta della CAT ( commissione assetto del territorio) sulla situazione di via Monti. La Direzione Affari Generali ed Istituzionali Commissione Assetto del Territorio del comune di Taranto sta portando avanti, come avevo a suo tempo richiesto, l’iter procedurale per deliberare il trasferimento di via Monti dal patrimonio comunale di Taranto a quello di Pulsano. Ai sensi della normativa vigente per il passaggio da un comune all’altro della strada, sarà necessaria anche la consultazione della popolazione interessata.
Successivamente si dovrà indire una conferenza di servizi tra i comuni interessati ed, alla fine, sarà necessaria l’autorizzazione obbligatoria della Regione Puglia. La particella catastale n. 318 potrà quindi passare da Taranto a Pulsano. Certo ci vorrà ancora del tempo, ma l’iter è tracciato, come richiesto dai cittadini stessi, che si sentono pulsanesi a tutti gli effetti. Continuerò a seguire, come ho sempre, fatto questa vicenda nell’interesse dei tanti cittadini che mi hanno scelto come referente.”

Pubblicato in Il mio Blog