Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione. Ti invitiamo a leggere la Cookie Policy

LA POLITICA CHE ASCOLTA
Per realizzare quello che i cittadini vogliono

    

 IL MIO BLOG PER UNA CORRETTA INFORMAZIONE

News dell'attività comunale 

dilena angelo

Sabato, 05 Giugno 2021 13:20

DUE ANNI FA FU APPROVATO DAL CONSIGLIO COMUNALE DI PULSANO L’ISTITUZIONE DELLA CONSULTA DEI DISABILI SU PROPOSTA DEL CONSIGLIERE DI LENA , MA IL SINDACO LUPOLI HA MANCATO DI RISPETTO SIA ALL’ASSESSORE MANDORINO, CHE AI DISABILI

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)
“Martedì 30 Luglio 2019 fu approvata dal Consiglio Comunale di Pulsano l’istituzione della consulta dei disabili su proposta del sottoscritto che più volte ho rilanciato nelle varie commissione sevizi sociali.
Alla Consulta dovevano essere attribuite funzioni di promuovere iniziative di conoscenza (raccolta ed analisi sui dati della disabilità, osservazione dei problemi sociali, sanitari ed ambientali) e il censimento delle barriere architettoniche presenti sul territorio, ai fini della elaborazione del P.E.B.A.( Piano di eliminazione delle barriere architettoniche) e P.A.U. ( Piano di accessibilità urbana);
di promuovere seminari, incontri, dibattiti sui problemi inerenti la condizione delle persone disabili, di concerto con l’Amministrazione Comunale;
fornire pareri sia autonomamente che su richiesta del Consiglio Comunale e della Giunta.
Il parere della Consulta, in particolare, sarebbe dovuto diventare necessario per tutti gli atti di programmazione a favore dei soggetti con disabilità, da parte del Sindaco, della Giunta e del Consiglio Comunale.
Ma invece l’amministrazione Lupoli , non solo non ha ancora redatto un regolamento definitivo per la consulta dei disabili , che doveva essere pronto a Ottobre 2019 , nonostante avessi proposto già io una bozza per anticiparne i tempi , ma in maniera autonoma e settara , in data odierna il Sindaco ha deciso di optare per la redazione del Peba con una finta condivisone pubblicizzata su Facebook anziché su canali istituzionali con modalità virtuali , mancando di rispetto anche all’Assessore ai servizi sociali Mandorino che nella commissione di Giovedì 3 Giugno mi aveva promesso di portare avanti .
Per tutte queste ragioni interpellerò l’Assessore delegato per i chiarimenti del caso”.
Letto 236 volte