Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione. Ti invitiamo a leggere la Cookie Policy

LA POLITICA CHE ASCOLTA
Per realizzare quello che i cittadini vogliono

    

 IL MIO BLOG PER UNA CORRETTA INFORMAZIONE

News dell'attività comunale 

dilena angelo

Lunedì, 16 Marzo 2020 19:45

Il consigliere dell’Unione dei comuni ANGELO DI LENA chiede al presidente della Regione Puglia Emiliano di riaprire gli Ospedali della provincia chiusi per decongestionare il moscati e il ss annunziata in previsione dei casi di coronavirus.

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Taranto sta per gestire il Covid-19, e la sua emergenza ed occorre rendere efficace la sanità jonica.
Per questi motivi il consigliere Angelo Di Lena ha scritto al presidente Emiliano chiedendo interventi rapidi:

“L’apertura definitiva degli ospedali della provincia semi chiusi, come ad esempio il San Marco di Grottaglie è indispensabile ora più che mai.
L’evoluzione in Puglia del contagio del Coronavirus, ha confermato il raggiungimento del picco infezione per la fine marzo e l’ inizio di Aprile .
Occorre essere preparati al peggio con la realizzazione immediata di un piano operativo.
A mio parere si dovrebbero dirottare in provincia alcuni reparti per decongestionare il capoluogo.
Riaprire per esempio il san Marco in tutte le sue funzionalità attivando in maniera definitiva il Pronto soccorso, che oggi è un punto di primo intervento, potrebbe alleggerire il SS. Annunziata e il Moscati che possono fronteggiare al meglio l’emergenza Covid-19.
All'ospedale san marco, che non ha terapia intensiva, si potrebbero trasferire da Taranto pazienti fuori dall’iter del coronavirus considerato che sono operativi i reparti lungo degenza , medicina generale , fisiatria , geriatria, ambulatori radiologia , laboratorio analisi e cardiologia con un totale di circa 90 posti letto e cogliere l’occasione per riaprire i reparti di chirurgia e ortopedia .
Non sono l’unico a pensarla così in provincia. Tutte le forze politiche devono far sentire la voce della nostra provincia e chiedere ad Emiliano di fronteggiare subito l’emergenza. Non abbiamo molto tempo dobbiamo agire subito”!

Letto 157 volte