Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione. Ti invitiamo a leggere la Cookie Policy

LA POLITICA CHE ASCOLTA
Per realizzare quello che i cittadini vogliono

    

 IL MIO BLOG PER UNA CORRETTA INFORMAZIONE

News dell'attività comunale 

dilena angelo

Angelo Di Lena

Angelo Di Lena

Il regolamento per il funzionamento delle pagine istituzionali del comune di Pulsano sui social network sarà sempre più democratico, aperto anche alle minoranze politiche così come proposto dal consigliere Angelo Di Lena e fornirà così una informazione davvero completa ai cittadini.
Ne parla il consigliere Di Lena promotore di un importante emendamento:
“L’ Articolo 3 comma 4 del regolamento sulla gestione del sito internet ha esteso l’informazione istituzionale anche alle minoranze su mia proposta.
Un principio democratico sacrosanto che renderà il sito accessibile a tutti i gruppi consiliari consentendo così una informazione completa, seria, equa.
Ringrazio il Consigliere Ficocelli - in veste di Presidente- e l’intera 1^commissione affari generali e polizia municipale per aver dato la possibilità di far prendere la parola al sottoscritto per la proposta di emendamento approvata in fase consultiva.
Ora rimane la fase finale che coincide con la deliberazione in consiglio comunale.
Ringrazio anche il Consigliere di maggioranza con delega alla comunicazione Basta”.

Sebbene la bandiera blu a Pulsano per alcuni sia, ormai, un progetto sfumato io continuo ad essere ottimista per il futuro.
Sicuramente quest’anno qualcuno ha meritato di più l’ambito titolo, ma non si può negare che ci siamo andati molto vicino. Personalmente non sono deluso dal risultato perché la nostra litoranea con le baie disegnate da un pittore, le sue spiagge dorate e il suo mare blu cristallino rimane una eccellenza nella provincia jonica.
Certo occorrerà fare ancora di più per ricevere questa ambita bandiera aumentando il numero di servizi e migliorando quelli esistenti, ma non c’è dubbio che non siamo proprio a zero.
Personalmente credo che per portare avanti un progetto come questo dobbiamo remare tutti nella stessa direzione, maggioranza e opposizione, ma anche cittadini, commercianti, operatori del settore.
E forse è questo ciò che è veramente mancato a Pulsano per avere il premio: l’aggregazione verso un comune obiettivo, la volontà di portarlo avanti tutti insieme.
Ormai da tempo sottolineo l'importanza della comunità, della consapevolezza e orgoglio di appartenenza, la capacità di mettere il paese prima di tutto, avanti a tutto.
Ed è questa la base da cui dobbiamo partire perché parliamoci chiaramente, se Pulsano avrà la bandiera blu a beneficiarne in futuro saremo tutti, grazie al turismo, soprattutto i giovani e i disoccupati.
I grandi progetti si costruiscono così nel tempo, una pietra dopo l’altra, con la volontà di tutti.

Sebbene la bandiera blu a Pulsano per alcuni sia, ormai, un progetto sfumato io continuo ad essere ottimista per il futuro.
Sicuramente quest’anno qualcuno ha meritato di più l’ambito titolo, ma non si può negare che ci siamo andati molto vicino. Personalmente non sono deluso dal risultato perché la nostra litoranea con le baie disegnate da un pittore, le sue spiagge dorate e il suo mare blu cristallino rimane una eccellenza nella provincia jonica.
Certo occorrerà fare ancora di più per ricevere questa ambita bandiera aumentando il numero di servizi e migliorando quelli esistenti, ma non c’è dubbio che non siamo proprio a zero.
Personalmente credo che per portare avanti un progetto come questo dobbiamo remare tutti nella stessa direzione, maggioranza e opposizione, ma anche cittadini, commercianti, operatori del settore.
E forse è questo ciò che è veramente mancato a Pulsano per avere il premio: l’aggregazione verso un comune obiettivo, la volontà di portarlo avanti tutti insieme.
Ormai da tempo sottolineo l'importanza della comunità, della consapevolezza e orgoglio di appartenenza, la capacità di mettere il paese prima di tutto, avanti a tutto.
Ed è questa la base da cui dobbiamo partire perché parliamoci chiaramente, se Pulsano avrà la bandiera blu a beneficiarne in futuro saremo tutti, grazie al turismo, soprattutto i giovani e i disoccupati.
I grandi progetti si costruiscono così nel tempo, una pietra dopo l’altra, con la volontà di tutti.

Nella relazione sulle linee programmatiche 2019 del Comune di Pulsano la consigliera con delega ai sevizi demografici , la Dott.ssa Spinelli e la Responsabile del Servizio Dott.ssa Di Biaso hanno previsto l’applicazione della legge attenzionata in consiglio comunale nei mesi scorsi dal Consigliere Angelo Di Lena di piantumare un albero per ogni nuovo nato.
Ne parla il consigliere comunale di Pulsano, Angelo Di Lena:
“Qualche tempo fa , con delibera di consiglio comunale numero 22 del 29 Marzo 2019 ho sottoposto questa legge in consiglio comunale all’attenzione del Sindaco.
L’obbligo di piantumazione di alberi per i nuovi nati o adottati non è, infatti, una fantasia del sottoscritto, ma una legge, purtroppo, poco applicata.
E’ curioso come questa legge calzi ad hoc per il nostro territorio, maltrattato dai fumi dell’ILVA ed in affanno per i temi dell’ambiente.
Occorre sfruttare questa opportunità di implementare il verde urbano piantando un albero per ogni nuovo nato o per ogni bambino adottato per cambiare il volto del nostro paese in meglio.
Per questo ho proposto in consiglio la reale applicazione di questa legge.
Una pratica, purtroppo, che molti Comuni fra cui Pulsano non hanno mai attuato negli anni passati, malgrado il dibattito sul tema dell’ambiente ha assunto sempre più consistenza.
L’applicazione di questa legge non può fare altro che migliorare la vivibilità del nostro paese ed aumentare il turismo.

Nei prossimi giorni, ormai in dirittura d’arrivo, verrà esaminato in commissione “Affari generali ” del comune di Pulsano l’iter per approvazione del regolamento della gestione del sito internet istituzionale , nonche’ per l’utilizzo del logo e la concessione del patrocinio del Comune di Pulsano.
Ne parla il consigliere Angelo Di Lena , da sempre sostenitore della trasparenza istituzionale attraverso internet e tutti gli strumenti di comunicazione previsti dale legge.
“Per quanto posso condividere questo traguardo mi sarei aspettato dalla politica maggiore condivisione, visto che sono stato per diversi anni promotore di queste iniziative basate sui principi di trasparenza.
E’ da molto tempo che segnalo che la pagina Facebook istituzionale del comune di Pulsano non è regolamentata.
Viviamo nella società della immagine e della informazione via internet ed occorre essere al passo con i tempi e soprattutto far attenzione ai pericoli del web.
Purtroppo, in passato, a causa della carenza di controllo la pagina web del comune è stata utilizzata da ignoti per riscuotere balzelli ai cittadini anziché mettere in risalto una informazione istituzionale.
Ora spero che questi spiacevoli inconvenienti non si potranno più verificare.
Un piccolo importante traguardo è stato anche regolamentare l’utilizzo del logo e la concessione del patrocino per garantire a tutti eguaglianza di trattamento e evitare discriminazioni o favoritismi di qualsiasi genere".

Non c’è dubbio che il comune di Pulsano ha fatto le cose con tempismo emanando il bando deliberato il 16.02.2019 con il quale si istituisce e si regolamenta il servizio “Volontari ausiliari della Polizia Locale”.

Ne parla il Consigliere Angelo Di Lena, che da tempo sollecitava un potenziamento del servizio di controllo soprattutto per le aree periferiche a causa del dilagare dei fenomeni illeciti e di scarico abusivo.

“Il servizio “Volontari ausiliari della Polizia Locale” svolgerà attività di vigilanza, dissuasione e prevenzione di comportamenti illeciti, in collaborazione con la Polizia Locale e sotto le direttive del Comandante del Servizio di Polizia locale , nel rispetto della normativa generale, dello statuto e dei regolamenti comunali.
Era da tempo che sottolineavo la necessità di potenziare il servizio facendo però presente le problematiche relative ai limiti delle competenze da attribuire ai volontari.
In particolare oggi più di prima si pone l'esigenza di monitorare il territorio soprattutto nelle aree periferiche e combattere il degrado degli scarichi abusivi anche in previsione dell’estate.
Sono stato ascoltato e non posso che esprimere soddisfazione.
Il bando rappresenterà per la sua strutturazione una opportunità per i cittadini residenti nel Comune di Pulsano di prestare gratuitamente la loro opera per la collettività, maturando esperienza e nuove competenze, valide in futuro.
Le persone interessate allo svolgimento del servizio, che sono in possesso dei requisiti di idoneità dovranno presentare domanda scritta al Comune di Pulsano, elencando REQUISITI e TITOLI PREFERENZIALI.
Entro I 15 giorni successivi alla scadenza per la presentazione delle domande il Responsabile del servizio di Polizia Locale procederà all'esame delle domande e nel termine di 10 giorni predisporrà l'elenco di coloro che sono in possesso dei requisiti richiesti.
Il Sindaco procederà, infine, alla nomina degli Ausiliari, previo esame dei ricorsi di contestazione sulle graduatorie.
Purtroppo il numero dei volontari è stato limitato a 20 (venti) unità con pari opportunità tra uomini e donne e forse questo è un limite . Ad ogni modo le MANSIONI DEGLI AUSILIARI DI POLIZIA MUNICIPALE saranno molteplici e comunque tutte coordinate e dirette da funzionari esperti responsabili e fra queste la vigilanza relativamente all'entrata e sull'uscita degli alunni dagli edifici scolastici, la vigilanza sul corretto utilizzo dei giardini da parte della utenza, la vigilanza sul corretto comportamento dei pedoni e dei conducenti di cicli e motocicli, con particolare riferimento al centro cittadino, alle sue piazze ed ai suoi marciapiedi, la vigilanza delle aree interdette al traffico veicolare anche in occasione di manifestazioni e festività. Non dimentichiamo che l’arrivo dell’estate porterà a Pulsano, come sempre i turisti, ed occorre fornire un servizio all'altezza.
Per tali motivi credo sia opportuno lavorare su un adeguato iter formativo di preparazione per i nuovi volontari.”

“Appare necessario un intervento di pulizia e disinfestazione di via Lombardia e vicinale Stigliano con una serie di lavori e maggiore vigilanza delle autorità preposte per prevenire reati ambientali e per garantire la tranquillità ed il benessere dei residenti della zona”.
È questo il pensiero del consigliere Di Lena che in proposito aggiunge “purtroppo per colpa di alcuni incivili il terreno nei pressi di via Lombardia è diventato ricettacolo e scarico di materiali di ogni specie.
Occorre bonificare subito l’area ,come è stato già fatto in altre zone di Pulsano e della zona Marina , e provvedere alla disinfestazione , e alla vigilanza delle autorità preposte restituendo ai residenti decoro e tranquillità. Sarà, altresì, necessario disporre in seguito una ispezione della zona con cadenza periodica per evitare il ripetersi di questi fenomeni di scarico abusivo che ledono l’immagine buona del nostro bel paese”.

Siamo ormai alle porte della stagione turistica e Pulsano, uno dei paesi della "Unione dei comuni terre del mare e del sole" è meritatamente in gara per il riconoscimento della bandiera blu grazie al suo meraviglioso mare.
Ma, come dice una famosa canzone, si può fare di più per l’economia di Pulsano e non solo.
Ed è questo il punto che voglio sottolineare in questo mio intervento, perchè occorre saper cogliere le sfide che la nostra realtà ci offre in questo momento di grande difficoltà economica e valorizzare, sfruttandole, tutte le risorse disponibili per il raggiungimento di grandi ed importanti risultati.
Ma per fare ciò occorre uno sforzo congiunto di tutti i comuni della Provincia, che consenta di tenere il passo e ricominciare a crescere.
Ed allora mi chiedo, possiamo solo puntare sul mare per il rilancio della economia dell’arco jonico o siamo in grado di offrire molto di più? Ho sempre indicato con forza l’esigenza prioritaria di investire nelle risorse culturali e lo ribadisco anche ora.
Perché Turismo e cultura hanno un impatto determinante sullo sviluppo delle economie di un territorio.
Personalmente ritengo che occorre valorizzare lo straordinario patrimonio artistico e paesaggistico della nostra provincia che costituisce una delle risorse fondamentali per lo sviluppo sostenibile del turismo della nostra provincia attraverso una rete che coinvolga tutte le realtà territoriali provinciali, mettendo in comune la nostra storia, i nostri monumenti.
Il patrimonio culturale italiano costituisce una delle leve fondamentali del nostro turismo, ed il patrimonio della provincia jonica può rappresentare uno strumento formidabile per assicurare una crescita comune della Provincia. Ecco perché, come rappresentante dell’”Unione dei comuni terre del mare e del sole” credo che sia fondamentale un obiettivo comune di tutti i paesi che lo compongono che, comunque, dovrà partire da percorsi individuali, perché ciascun paese dovrà fare la sua parte nella valorizzazione del territorio dal punto di vista culturale.
Il raccordo tra la cultura e il turismo non potrà che essere positivo perché valorizzerà le potenzialità dell’uno e dell’altro settore, senza però intaccarne le loro specifiche peculiarità. La creazione di percorsi culturali ben focalizzati negli ambiti territoriali specifici, ma, soprattutto, il recupero della nostra dimensione storica ed artistica può rappresentare il plusvalore della crescita di tutto il territorio della provincia di Taranto.

Ieri sera 23 Aprile 2019, presso la sede dell’Associazione Litoranea dei Micenei di Pulsano si è tenuto un’ incontro/confronto fra il consigliere Angelo Di Lena , Presidente della 4^Commissione Turismo, ed i rappresentanti dell’ Associazione.
Ne parla il consigliere Angelo Di Lena che ha espresso la sua soddisfazione al termine della serata:
”Ringrazio pubblicamente il Presidente dell’associazione Michele Nunzella per l’invito ricevuto.
Nell’incontro con i membri della associazione abbiamo avuto modo di confrontarci e discutere su molte tematiche di interesse sociale, economico e culturale del Comune di Pulsano trovando molti punti di contatto e molte progetti da condividere.
Personalmente ritengo molto interessanti i progetti portati avanti dalla Associazione Litoranea dei Micenei il cui scopo è quello di valorizzare la costa e migliorarla nei servizi insieme al tessuto socio economico che ne fa parte.
Ritengo Pulsano un paese a vocazione turistica che aspira legittimamente ad ottenere la bandiera blu.
La volontà dei membri della associazione di promuovere la cultura della accoglienza all’ insegna dell’eccellenza, della qualità e del benessere mi vede pienamente d’accordo e merita supporto e sostegno così come la richiesta di sempre maggiore rispetto delle regole e delle leggi vigenti in materia turistica da parte degli operatori con impegno da parte di uffici e istituzioni preposte a farle rispettare.
Ritengo importante, in accordo con la predetta associazione, fare rete anche con le altre associazioni locali, collaborare con l’amministrazione comunale tutta, maggioranza ed opposizione, per il bene del nostro paese nell’obiettivo primario del raggiungimento di una Pulsano eccellenza della provincia jonica in materia turistica.
A tale proposito ritengo doveroso appoggiare il progetto della associazione di infopoint per i turisti ed, in particolare, la promozione di corsi di formazione e servizi a 360° per affiancare i giovani che intendono avviare una attività ed indirizzarli e informarli dal punto di vista amministrativo, tecnico e finanziario, così come gli incontri con esperti per intercettare finanziamenti regionali, nazionali ed europei. la crescita di Pulsano passa dalla condivisione e della collaborazione fra le associazioni, il comune ed i cittadini.

Pulsano , 24.04.2019

Nei giorni scorsi è stato trovato ammazzato l’ennesimo cane randagio nei pressi di lido Silvana a Pulsano come mostrato su un social delle associazioni animaliste.
Dopo l’episodio del ritrovamento sul litorale dI Pulsano di un animale, rivelatosi un gatto, ucciso barbaramente con una grossa pietra, questo nuovo episodio fa riflettere sulla necessità di nuovi mirati interventi in sostegno del randagismo.

Ne parla il consigliere Angelo DI Lena:

“Occorre intervenire subito con nuovi provvedimenti per il randagismo.
Il maltrattamento e l’uccisione di animali è un reato penale che danneggia l’immagine di una comunità perché si diffonde su facebook e sui tutti i siti d’Italia.
Ritengo che sia necessario un maggiore controllo del territorio in supporto e sostegno dei tanti volontari che si occupano di questo problema con fondi propri.
Il comune deve fare la sua parte.
Il regolamento per l’adozione dei cani custoditi presso i canili convenzionati del Comune di Pulsano è insufficiente a risolvere il problema perché le norme per l’ affidamento dei cani randagi ritrovati o catturati sul territorio comunale di Pulsano prevedono tra i requisiti necessari per l’adottabilità la residenza a Pulsano, laddove i cani devono poter essere adottati in ogni parte d’Italia mediante le cosiddette “staffette” ed i controlli delle adozioni su tutto il territorio nazionale.
Ma v’è di più!
Non ritengo giusto che chi adotta debba percepire contribuiti in euro!!
E’ molto pericoloso ciò dal mio punto di vista ed è facile capire il perché...
Piuttosto l’aiuto lo darei sotto forma di cure mediche o buoni per cibo!
Sappiamo bene quanti furbetti ci sono che adotterebbero un cane solo per prendere soldi e poi ci ritroveremmo casi di cani legati agli alberi con microchip estratto tramite intervento chirurgico!
Ritengo positiva la collaborazione del Comune con le associazioni animaliste e di volontariato, che svolgono un pregevole lavoro sul territorio nell’assistere gli animali, curarli e soprattutto controllarli quotidianamente e nelle pratiche di adozione, tenendo conto dell’ambiente nel quale andranno a vivere, delle caratteristiche fisiche e caratteriali, e dell’esperienza e delle aspettative del nuovo proprietario.
Per tali motivi occorre che il Comune riveda il regolamento suddetto organizzando giornate per favorire l'adozione dei cani, aprendo i cancelli del canile della signora Solazzo e San Raphael , invogliando anche le scolaresche a partecipare e portando i cani a fare passeggiata invece di tenerli sempre chiusi in quei box.

Pagina 10 di 63