Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione. Ti invitiamo a leggere la Cookie Policy

LA POLITICA CHE ASCOLTA
Per realizzare quello che i cittadini vogliono

    

 IL MIO BLOG PER UNA CORRETTA INFORMAZIONE

News dell'attività comunale 

dilena angelo

Angelo Di Lena

Angelo Di Lena

Necessario promuovere e valorizzare le iniziative del comitato genitori nelle scuole.
Il pensiero del consigliere comunale di Pulsano Angelo Di Lena, Presidente della 4^ commissione Pubblica istruzione e Servizi sociali , che attraverso una missiva indirizzata al Comitato “vivi la scuola” e alla Dirigente dell’Istituto comprensivo G. Giannone Dr.ssa Bianca De Gennaro rimane a disposizione del comitato dei genitori per iniziative che necessitino collaborazione con l’amministrazione comunale in qualità del ruolo istituzionale che ricopre .

Il Comitato Genitori di una scuola non e’ un organo collegiale, ma e’ comunque riconosciuto dalla normativa vigente: Art.15 comma 2 del DL 297/94 e riunisce i rappresentanti dei genitori che partecipano nei consigli di intersezione, di interclasse o di classe.

Ne parla il consigliere comunale di Pulsano Angelo Di Lena che ritiene opportuno valorizzare l azione dei comitati.

Com'è noto i comitati dei genitori del circolo o istituto hanno la possibilità di esprimere proposte e pareri di cui il Collegio Docenti e il Consiglio d’Istituto o di Circolo devono tenere conto ai fini della messa a punto del P.O.F. e dei progetti di sperimentazione. Un aspetto importante per la crescita della scuola.
Il Piano dell’offerta formativa è sicuramente elaborato dal collegio dei docenti sulla base degli indirizzi generali per le attività della scuola e delle scelte generali di gestione e di amministrazione definiti dal consiglio di circolo o di istituto, ma deve tenere conto delle proposte e dei pareri formulati dagli organismi e dalle associazioni anche di fatto dei genitori.
Di fatto, quindi, il Comitato è un spazio democratico che garantisce a tutti i genitori una partecipazione attiva alla vita della scuola, che permette la discussione, la conoscenza reciproca, il confronto e, soprattutto, l’elaborazione di problemi, temi e proposte da sottoporre all’esame delle altre componenti. Ed è per questo che il suo ruolo va valorizzato di piu nelle nostre scuole affinché i genitori possono sentirsi partecipi fino in fondo dell’educazione scolastica dei propri figli, al di là della mera azione di controllo e salvaguardia necessaria nell istituto".

Necessario promuovere e valorizzare le iniziative del comitato genitori nelle scuole.
Il pensiero del consigliere comunale di Pulsano Angelo Di Lena, Presidente della 4^ commissione Pubblica istruzione e Servizi sociali , che attraverso una missiva indirizzata al Comitato “vivi la scuola” e alla Dirigente dell’Istituto comprensivo G. Giannone Dr.ssa Bianca De Gennaro rimane a disposizione del comitato dei genitori per iniziative che necessitino collaborazione con l’amministrazione comunale in qualità del ruolo istituzionale che ricopre .

Il Comitato Genitori di una scuola non e’ un organo collegiale, ma e’ comunque riconosciuto dalla normativa vigente: Art.15 comma 2 del DL 297/94 e riunisce i rappresentanti dei genitori che partecipano nei consigli di intersezione, di interclasse o di classe.

Ne parla il consigliere comunale di Pulsano Angelo Di Lena che ritiene opportuno valorizzare l azione dei comitati.

Com'è noto i comitati dei genitori del circolo o istituto hanno la possibilità di esprimere proposte e pareri di cui il Collegio Docenti e il Consiglio d’Istituto o di Circolo devono tenere conto ai fini della messa a punto del P.O.F. e dei progetti di sperimentazione. Un aspetto importante per la crescita della scuola.
Il Piano dell’offerta formativa è sicuramente elaborato dal collegio dei docenti sulla base degli indirizzi generali per le attività della scuola e delle scelte generali di gestione e di amministrazione definiti dal consiglio di circolo o di istituto, ma deve tenere conto delle proposte e dei pareri formulati dagli organismi e dalle associazioni anche di fatto dei genitori.
Di fatto, quindi, il Comitato è un spazio democratico che garantisce a tutti i genitori una partecipazione attiva alla vita della scuola, che permette la discussione, la conoscenza reciproca, il confronto e, soprattutto, l’elaborazione di problemi, temi e proposte da sottoporre all’esame delle altre componenti. Ed è per questo che il suo ruolo va valorizzato di piu nelle nostre scuole affinché i genitori possono sentirsi partecipi fino in fondo dell’educazione scolastica dei propri figli, al di là della mera azione di controllo e salvaguardia necessaria nell istituto".

Con una missiva corredata di documentazione fotografica il consigliere comunale ANGELO DI LENA , Presidente della 4^Commissione Servizi Sociali aveva chiesto agli uffici dell’Area Gestione tecnica della ASL Taranto di intervenire per far riparare la rampa di accesso per i disabili presso il Poliambulatorio Asl Pulsano .
Dopo questo intervento la rampa è stata ripristinata.
Questo il commento del consigliere sui fatti.

“Due settimane fa i tecnici hanno provveduto a ripristinare la rampa per i disabili danneggiata, dopo la mia segnalazione dei giorni scorsi.
Ho ritenuto doveroso inoltrare comunicazione agli uffici competenti segnalando il problema affinché si provvedesse al più presto alla immediata riparazione per scongiurare danni per i cittadini”.

Oggetto : Interrogazione del Consigliere Di Lena su alcuni dubbi dell’ordinanza n. 55 del 2 Ottobre 2019 avente ad oggetto :”Lavaggio e pulizia delle Strade in Pulsano “.

Premesso Che:

Con ordinanza dirigenziale n. 55 del 2 Ottobre 2019 è partita nuova modalità di Lavaggio della Strada con macchinari che permettono la pulizia con i rispettivi divieti di sosta dei veicoli nelle aree interessate dall’ordinanza su menzionata ;

Considerato Che

La sperimentazione del nuovo sistema di lavaggio in alcune strade densamente abitate come ad esempio via Cavour , via Mazzini o via Giardini Convento crea qualche problema poiché il divieto di sosta durante la pulizia della strada genera molteplici e vari disagi alla popolazione residente, più che in altre zone per la scarsezza di posti auto a causa della recente ordinanza dirigenziale .

Considerato altresì che

le zone costiere non vengono citate nel dispositivo n. 55 del 2 Ottobre 2019 .

L’estensione di questa nuova modalità di pulizia nelle zone marine porterebbe un vantaggio all’Intera zona in termini di accoglienza turistica destagionalizzata .

Tutto ciò premesso, si chiede ai destinatari della presente:

•Se e quando la sperimentazione effettuata con questi nuovi macchinari coinvolgerà l’intera Le zone costiere .

•Quali saranno le azioni che l’amministrazione comunale vuole porre in essere per la risoluzione dei parcheggi al fine di migliorare il servizio per dare la possibilità ai cittadini di poter parcheggiare la loro macchina.

L'adesione alla Lega da parte del consigliere Di Lena e la sua contestuale nomina a membro del coordinamento provinciale del partito ha scatenato a Pulsano l’attacco delle opposizioni, specie dopo la successiva adesione di alcuni membri della maggioranza al partito di Salvini.
Ne parliamo con lo stesso consigliere comunale di Pulsano Angelo Di Lena, membro anche dell’Unione dei Comuni delle Terre del Mare e del Sole.

- In questi giorni a Pulsano, dopo la sua adesione alla Lega, lei ha ricevuto molti attacchi da parte delle opposizioni specie dopo l’ingresso nel partito di alcuni componenti della maggioranza.
Cosa risponde a queste critiche?

Ritengo personalmente questi attacchi ingiustificati.
Come detto da lei il mio ingresso nel partito di Salvini è anteriore a quello di alcuni rappresentanti della maggioranza.
Pertanto le accuse di appiattimento e di complicità con il governo locale sono pura fantasia.
La realtà, del resto, è sotto gli occhi di tutti.
In questi anni l'unico che ha portato avanti una vera opposizione a Pulsano è stato il sottoscritto.
Guardate i dati, ovvero il numero delle mozioni, interrogazioni e interpellanze da me proposte, per comprendere quanto lavoro è stato fatto per il bene di questo paese dal sottoscritto con una opposizione costruttiva e propositiva e, quando necessario, con una azione di denuncia delle inefficienze della macchina amministrativa.
Chi mi accusa in questi anni ha prodotto ed ottenuto ben poco a vantaggio dei pulsanesi e non si è mai visto nelle strade a fianco dei più deboli, dei disoccupati, dei tantissimi giovani del paese.

- Alcuni membri della opposizione dicono che vi siete messi d’accordo. Come replica a queste accuse?

Vede, la mia è stata una azione costante, mirata al miglioramento delle condizioni di vita del paese, una azione portata avanti sempre con nuove elaborate proposte, anche nell'ultimo consiglio comunale dove ho prodotto una serie di interpellanze a vantaggio della cittadinanza.
E’ un dato di fatto che il mio lavoro è stato apprezzato, oltre che dai cittadini di Pulsano, anche dalla maggioranza la quale riconoscendo spesso e volentieri la validità delle mie idee per il miglioramento della vita del paese ha disposto provvedimenti importanti come quelli per la costituzione della consulta per i disabili , come i criteri di selezione degli scrutatori fra i disoccupati e tanti altri.
Così come è un dato di fatto che molte delle mie proposte sono state completamente snobbate dalla opposizione, malgrado a vantaggio delle categorie più deboli, dei disoccupati, dei giovani proprio da quei rappresentanti che oggi mi accusano di collusione con la maggioranza per il semplice fatto di aver aderito al partito della Lega, sebbene la mia adesione sia, come detto all’inizio, antecedente a quella dei membri della maggioranza.

- Come giudica l'ingresso nel partito della Lega di alcuni componenti della maggioranza, compreso il Sindaco di Pulsano e cosa risponde a coloro che l’accusano di essere transitato dalla sinistra alla destra ?

L’adesione di molti membri della maggioranza al partito di Salvini di cui sono uno dei componenti del coordinamento provinciale è un fatto positivo per il partito.
Si tratta di una adesione come la mia alle linee programmatiche nazionali.
La Lega è, di fatto, oggi l’unico vero baluardo contro lo scempio del governo delle tasse, PD – Cinque Stelle e LEU i cui effetti nefasti sono sotto gli occhi di tutti.
Sul piano locale contro i denigratori che puntualizzano il mio passaggio politico dalla sinistra alla destra faccio presente che la mia lista civica di appartenenza “Pulsano Adesso” è una lista di centro destra, quand’anche alla opposizione.
Quanto alle mie origini politiche di tanti anni fa non rinnego la mia adesione iniziale alla sinistra, partito nel quale avevo da giovane intravisto erroneamente un progetto politico a favore del popolo.
Ma mi sono ricreduto.
Del resto lo vedete anche voi come la sinistra oggi rappresenta le banche ed i poteri forti, sia a livello nazionale che locale, ed ha tradito il vero programma politico per cui era nata e le sue tradizioni.

- Quali sono i suoi rapporti politici con la maggioranza ora che alcuni dei suoi membri fanno parte della Lega e cosa si prospetta per il futuro?

Guardi sento parlare in questi giorni di conflitto di interessi, di inciuci.
Niente di più falso.
La verità è che per il futuro io ho intenzione di portare avanti il progetto politico per il quale sono stato eletto in paese, nel rispetto del mandato conferitomi, visto l’appoggio di gran parte dei miei cittadini, anche se è noto che “Pulsano Adesso” necessita di una ristrutturazione interna dopo aver perso il suo candidato Sindaco, andato a fare l’assessore a Taranto.
Quanto al presunto conflitto di interessi faccio presente che attualmente nella maggioranza ci sono rappresentanti della sinistra che, al contempo, è oggi alla opposizione e, nessuno ha mai parlato di conflitti di interessi. Nel mio caso, invece, si solleva il problema.
Chissà perché?
In merito ai rapporti con la maggioranza la politica è, da sempre, condivisione di idee e di programmi.
Al di là dei riconoscimenti e della approvazione di alcune mie proposte da parte della maggioranza, allo stato attuale, non ci sono state occasioni di discutere di progetti ad ampio respiro e valutare la possibilità di convergenza delle nostre linee programmatiche nell’interesse del paese.
La politica è confronto innanzitutto e il confronto richiede tempo per la valutazione delle idee.
Se ciò avverrà si potranno creare i presupposti per una fase nuova della politica a Pulsano. Staremo a vedere”.

Una valanga di nuove tasse sono in arrivo nel 2020, insieme all’aumento delle bollette delle utenze domestiche, previsto già per il mese di Ottobre 2019.
Il Governo Conte bis, composto Partito democratico , Cinque Stelle e Leu , pensa di risolvere così i problemi dell’Italia… con una valanga di tasse, aumenti di bollette e lotta all’evasione fiscale.
E già, perché ormai nella mente di chi ci governa siamo tutti evasori e tutti da controllare.
Sorprese molto amare arriveranno per tutti i contribuenti italiani “regalo” di un governo composto da un partito in “decomposizione”, sonoramente sconfitto alle elezioni, come il PD e la sua stampella di estrema sinistra LEU e dai Cinque Stelle, ormai asserviti anch’essi alla nomenclatura europea insieme al premier Conte.
Le nuove tasse, una vera e propria stangata, appaiono fantasiose e finanche ridicole, perché ormai non si sa più cosa tassare in Italia.
Si prospetta così, oltre alla odiosissima tassa sul prelievo del contante per costringerci a pagare con carte di credito con ulteriori aggravi a favore delle banche, la tassa sulle merendine per i bambini e quella sulle bibite gassate, che andrebbero compensate - secondo il governo - delle agevolazioni fiscali per il settore energetico, un benefit che, invero, nessuno sarà in grado di utilizzare, visto che saremo spremuti come limoni e senza soldi.
Fra i nuovi provvedimenti a preoccupare imprese e consumatori ci sono anche tasse sul gasolio utilizzato dagli autotrasportatori o la tassa sui trattori.
Tasse che porteranno all’aumento del costo dei prodotti alimentari e non visto che è risaputo che in Italia il commercio si svolge su gomma.
Una nuova tassa potrebbe essere introdotta anche sui biglietti aerei, e, quindi, sulle vacanze, e sulla plastica con le conseguenze che tutti i prodotti imbustati (alimentari e non) potrebbero costare di più.
Ci sarà inoltre un’aumento dell’IVA selettivo su alcuni beni alimentari considerati “beni di lusso” che potrebbero quindi passare dalla tabella di quelli al 4 o al 10%, a quella del 22%. Tra questa la già citata tassa sulle merendine (ormai considerata roba da ricchi!) e sulle bibite gassate e zuccherate (rassegnamoci a bere acqua fresca!), per aumentare gli stipendi degli insegnanti e per finanziare scuola e ricerca.
Anche per la casa il 2020 sarà un anno di nuove tasse.
Tra le tante, in materia di IMU, si riparla di una nuova patrimoniale sugli immobili, ovvero di ridurre la platea dei beneficiari dell’esenzione sulla prima casa, considerando non le caratteristiche dell’immobile, ma la situazione economica del contribuente.
Ed, infine, nuove tasse per le partite IVA, con l’addio alla flat tax che farà tornare l’Irpef progressiva.
Ribellatevi cittadini in cabina elettorale.
E’ ora di votare Lega e mandarli tutti a casa. Basta con questo scempio.
Prima l’Italia e gli italiani, facciamoci rispettare in Europa.

“Occorre provvedere alla verifica statica e all’abbattimento del palo della luce in via De Amicis prima che cada e qualcuno si faccia male”.
Questo il primo commento del consigliere Angelo Di Lena che mostra il palo in cemento in buona parte con i ferri completamente scoperti e arrugginiti.

“L’Enel deve assumersi le sue responsabilità.

L’altro giorno sono stato sollecitato da alcuni cittadini della zona ed ho è inoltrato stamane segnalazione ai vigili urbani in Comune per sollecitare l’ENEL affinché si attivi immediatamente per il suo smantellamento e all’ufficio tecnico per transennare la zona allegando la foto del palo Enel, in cemento, il cui stato crea serie preoccupazioni per residenti e passanti .”

Da alcuni giorni la segnaletica verticale che indica l’ingresso nel Comune di Pulsano in via Basento, davanti all’autolavaggio Novellino, appare pericolante e non più perfettamente visibile.
Ne parla il consigliere Di Lena.

“Stamane ho provveduto a segnalare agli uffici tecnici il problema del cartello pericolante con la indicazione stradale di Pulsano in via Basento ed ho chiesto all’Amministrazione il ripristino della segnaletica che, in questo stato costituisce una situazione di pericolo perchè potrebbe creare disagi alla sicurezza e alla circolazione nel paese.Presto si provvederà alla riparazione.”

Con una missiva corredata di documentazione fotografica il consigliere comunale Angelo Di Lena ha chiesto agli uffici dell’Area Gestione tecnica della ASL di Taranto di intervenire per far riparare la rampa di accesso per i disabili presso il Poliambulatorio di Pulsano.

È lui stesso a spiegare i fatti.

“Nella giornata odierna ho ricevuto una segnalazione da un solerte cittadino circa la pericolosità della rampa di accesso per i disabili che appare danneggiata e, quindi, insicura.
Ho ritenuto doveroso, pertanto, inoltrare una comunicazione agli uffici competenti segnalando il problema affinché si possa provvedere alla immediata riparazione onde scongiurare danni per i cittadini".

Con una istanza protocollata in comune il consigliere di Pulsano Angelo Di Lena ha chiesto al Comando di Polizia Municipale di provvedere al ripristino della segnaletica orizzontale su alcune strade del paese.
È lui stesso a spiegarci.

“Sabato 14 Settembre ho protocollato una richiesta di intervento al comando dei Vigili Urbani chiedendo il ripristino della segnaletica orizzontale e di attraversamento su molte strade in quanto dopo l’estate appare poco visibile e necessita di un restiling.
In proposito ho ricevuto la segnalazione da diversi cittadini.
Ritengo sia necessario intervenire per motivi di sicurezza stradale prima che malauguratamente accadano incidenti. Ricordo in proposito che la segnaletica orizzontale di attraversamento delle strade è obbligatoria per legge.
Anche i dossi risultano purtroppo ormai privi di resa cromatica e rappresentano insidie.
Spero che gli addetti ai lavori mi assicurino un intervento del comune in tempi stretti per la manutenzione della segnaletica orizzontale, in osservanza a tutte le vigenti leggi nazionali in materia”.

Pagina 6 di 63